Assicurazione Professionale Consulenti del Lavoro

Protegge il Tuo Patrimonio, Dona Serenità al Tuo Lavoro

Compila il questionario online e inizia subito a personalizzare la tua copertura assicurativa

Assicurazione Professionale Consulenti del Lavoro

Stipulando una polizza di RC professionale, sei assicurato sia quando svolgi la tua attività di consulenza come libero professionista autonomo, sia nel caso in cui il tuo lavoro è legato a uno Studio Associato.

Questa tipologia di copertura assicurativa si attiva nel caso in cui tu commetta un errore o una negligenza nell’ambito dell’esercizio della tua professione di consulente del lavoro. Il vantaggio di questa polizza è che trasferisci alla compagnia l’onere finanziario di dover pagare le richieste di risarcimento danni che ti vengono avanzate dai clienti.

A fronte di una piccola spesa mensile, tuteli il tuo patrimonio e svolgi la tua professione con maggiore tranquillità.

Assicurazione Professionale obbligatoria per i consulenti del lavoro

A partire dal 13 Agosto 2013 tutti i consulenti del lavoro regolarmente iscritti all’albo devono, per legge, stipulare una polizza che copra la responsabilità civile professionale. Saprai benissimo che la professione di consulente del lavoro espone chi la pratica al rischio continuo di poter incappare in errori del tutto involontari. Questi errori possono avere serie ripercussioni sui tuoi clienti, i quali hanno diritto di richiedere un risarcimento. Senza una polizza adeguata, le somme di denaro che potresti essere costretto ad uscire possono mettere a repentaglio il tuo patrimonio. E’ questo il motivo che ha generato l’obbligatorietà di stipulare una RC professionale.

La copertura assicurativa obbligatoria è stata istituita dal legislatore a tutela della clientela del consulente del lavoro ma anche a protezione del suo patrimonio personale. Chi dovesse decidere di non stipulare questa polizza andrebbe incontro a un illecito di natura disciplinare, che potrebbe portare a sanzioni pecuniarie, a una temporanea sospensione dell’attività lavorativa o, nel peggiore dei casi, alla radiazione dall’albo dei consulenti del lavoro.

Modalità Claims Made, Retroattività e Ultrattività: come funziona una polizza RC professionale consulenti del lavoro

L’assicurazione professionale Consulenti del Lavoro funziona secondo la modalità Claims Made, ossia, vale per le richieste di risarcimento che ti vengono presentate, per la prima volta, nel corso del periodo di validità della tua polizza. La data in cui si è verificato il comportamento colposo che ha dato origine al danno diventa quindi secondaria. Ciò che conta, ai fini dell’attivazione della garanzia, è la data in cui ti viene inoltrata la richiesta di risarcimento.

In merito all’estensione temporale della Retroattività, è possibile ampliare la formula base offerta dalla compagnia (es. della durata di 3 anni) e scegliere una retroattività illimitata. Anche l’aggiunta di tale estensione comporta un incremento del costo del premio annuale.

Nel caso in cui tu decida di interrompere la tua attività di consulente del lavoro, con conseguente cancellazione dall’Albo professionale, puoi chiedere alla tua compagnia di proseguire la copertura assicurativa per altri 5 anni. In questo modo, qualora dovessero essere avanzate dai tuoi precedenti clienti delle richieste di risarcimento nei 5 anni successivi all’interruzione della tua attività, ti troveresti comunque tutelato. Questa protezione, chiamata ultrattività della polizza, è molto utile, poiché mette al riparo non solo te ma anche i tuoi eredi, da quanto sareste tenuti a pagare per risarcire i danni causati a terzi da comportamenti colposi messi in atto durante il periodo di vigenza della polizza.

RC Professionale Consulenti del Lavoro: la protezione di base

La polizza RC professionale è uno strumento essenziale per la categoria dei consulenti del lavoro, al di là del fatto che la sua stipula sia obbligatoria per legge. Acquistando questa particolare tipologia di protezione, infatti, sei indenne da quanto saresti tenuto a pagare nel caso in cui dovessi essere civilmente responsabile di una serie di fatti, tra cui:

  • Perdite patrimoniali involontariamente causate a terzi, compresi i tuoi clienti, nell’esercizio della tua attività professionale di consulente del lavoro e derivanti da ritardi, omissioni e sanzioni amministrative. La garanzia si attiva sia per colpa lieve che grave
  • Distruzione o smarrimento di documenti e valori che ti sono stati affidati in custodia
  • Errori di calcolo relativi alle somme da corrispondere agli enti previdenziali
  • Danni causati a terzi durante lo svolgimento dell’attività di Libero Docente, componente delle Commissioni Tributarie, e di apposizione del Visto di Conformità. Inoltre, sei tutelato durante l’espletamento delle funzioni di carattere pubblico o giudiziario relative ad incarichi affidati dall’autorità giudiziaria
Una Rc professionale consulenti del lavoro, per essere ancora più efficace, deve comprendere le seguenti garanzie:
  • Responsabilità Civile verso Terzi (RCT) – Include le responsabilità non professionali
  • Responsabilità Civile verso Dipendenti e Prestatori di Lavoro (RCO)
  • Responsabilità Civile personale dei Dipendenti per danni causati a terzi nell’ambito delle loro mansioni contrattuali
  • Interruzione o sospensione, mancato o ritardato inizio di attività di terzi
  • Conduzione e proprietà dei locali adibiti a studio professionale

Garanzie Aggiuntive ed Estensioni: per una protezione a 360°

In qualità di consulente del lavoro è probabile che tu sia impegnato anche in altre attività professionali e che tu ricopra mansioni aggiuntive. Bene, la polizza di responsabilità civile del consulente del lavoro ti consente di essere coperto anche in caso di danni arrecati a terzi nell’ambito dello svolgimento delle attività presentate nell’elenco che segue::

  • Attività di Mediazione: Sei tutelato per i danni materiali, corporali e per le perdite patrimoniali causate a terzi, con colpa sia lieve che grave, nell’ambito dello svolgimento dell’attività da te svolta in qualità di componente di Organismi di Mediazione
  • Sindaco e revisore dei conti
  • Amministratore
  • Predisposizione del visto di conformità

Stipulare un’Assicurazione Professionale Consulenti del Lavoro in Convenzione. Conviene davvero?

Essendoti iscritto all’albo professionale dei consulenti del lavoro hai la possibilità di contattare l’albo e farti indirizzare a una delle loro compagnie assicurative convenzionate. Questa soluzione, sebbene possa rivelarsi vantaggiosa al livello economico, può portare alla stipula di una polizza standardizzata e poco personalizzata. Questo tipo di convenzioni, infatti, puntano alla massa dei professionisti e non prestano grande attenzione al profilo individuale dell’assicurato.

In alternativa, puoi decidere di esplorare il mercato assicurativo in maniera autonoma e cercare la polizza più adatta a te online. ScontoPolizza è la piattaforma ideale per chi vuole combinare il risparmio con il desiderio di essere tutelato da una polizza di responsabilità civile cucita apposta sulle sue reali esigenze.

Calcola subito il tuo preventivo e scopri le migliori soluzioni assicurative presenti oggi sul mercato!

Preventivo Assicurazione Professionale Consulenti del Lavoro. Scopri il miglior prezzo su ScontoPolizza

Le soluzioni assicurative che ti offre ScontoPolizza si distinguono per la loro flessibilità. Le compagnie con cui lavoriamo sono specializzate nella copertura dei rischi connessi alla professione di consulente del lavoro e si adattano alle esigenze di ogni professionista.

Pertanto, anche se ti sei iscritto da poco all’albo e stai cominciando a muovere i tuoi primi passi in questo ambito lavorativo, troverai una polizza fatta apposta per le tue esigenze. Minore è il tuo patrimonio, maggiore è la probabilità che questo possa essere seriamente intaccato da un’eventuale richiesta di risarcimento che supera di gran lunga la tua disponibilità economica del momento.

La polizza RC Consulenti del Lavoro non tutela soltanto te, in quanto singolo professionista, ma copre anche i danni provocati ai clienti dai tuoi dipendenti, collaboratori o praticanti. Se operi in qualità di libero professionista o se fai parte di uno studio associato, hai la possibilità di trovare sulla nostra piattaforma la polizza che fa al caso tuo.

Come viene calcolato il premio?

L’importo (premio) che dovrai pagare alla compagnia per godere della copertura assicurativa viene calcolato tenendo conto di vari fattori, tra i quali è importante segnalare:

  • Introiti relativi al precedente anno solare
  • Massimale scelto dal contraente
  • Franchigia/Scoperto: se opti per un aumento del livello di franchigia o per l’introduzione di uno scoperto, il costo del premio viene ridotto
  • Garanzie Aggiuntive
La corretta compilazione del questionario è fondamentale, poiché consente alla compagnia di entrare in possesso di tutte quelle informazioni necessarie al calcolo corretto del premio. Se i dati rilasciati dal professionista sono errati, ciò può comportare, in caso di sinistro, l’invalidità della polizza o il mancato diritto al risarcimento del danno.

Trattandosi di una spesa obbligatoria, che sei tenuto a sostenere annualmente per poter esercitare la tua professione a norma di legge, la polizza di RC professionale è deducibile nella determinazione del tuo reddito.

Quali rischi non sono coperti dalla Polizza RC Professionale Consulenti del Lavoro?

La tua compagnia è tenuta ad attivarsi nel risarcimento del danno che tu, o i tuoi collaboratori, avete causato a terzi solo nel caso in cui l’errore commesso sia del tutto involontario. Tanto le frodi quanto gli atti dolosi, quindi, non rientrano nella copertura assicurativa. La lista che segue comprende, senza pretesa di esaustività, alcuni dei rischi più comuni che NON vengono coperti dalla polizza RC professionale Consulenti del Lavoro:

  • Sinistri causati da Furto
  • Danni a cose altrui derivanti da Incendio di cose di proprietà dell’assicurato
  • Sinistri causati da veicoli a motore circolanti su strade di uso pubblico
  • Danni a cose che l’assicurato ha ricevuto in custodia o consegna
  • Pagamento di Multe, ammende e sanzioni fiscali che sono state inflitte direttamente all’assicurato
  • Danni causati dallo svoglimento di attività contabile e fiscale
  • atti illeciti commessi da chi svolge la mansione di consulente del lavoro senza però essere regolarmente iscritto all’Albo Professionale
  • fatti e circostanze note all’assicurato al momento della stipula della polizza

Obblighi nei confronti dei clienti

Una volta assunto un incarico, hai l’obbligo di comunicare al cliente gli estremi della tua polizza per la responsabilità civile professionale. Anche il valore del massimale deve essere reso noto. Una simile trasparenza è un atto dovuto verso il cliente, finalizzato alla sua tutela.

Aree geografiche coperte dall’Assicurazione professionale consulenti del lavoro

L’assicurazione si attiva in tua tutela quando le richieste di risarcimento sono originate da comportamenti colposi che hanno avuto luogo nel territorio dell’Unione Europea, Svizzera, Repubblica di San Marino e Città Del Vaticano.

Rinnovo della polizza

Ricorda che la validità dell’assicurazione professionale consulenti del lavoro è generalmente di 1 anno e che questa non prevede tacito rinnovo. In altre parole, il contratto non è soggetto a tacita proroga e cesserà alla sua naturale scadenza, senza che tu sia obbligato ad inviare una lettera di disdetta alla compagnia.

Pertanto, se si sta avvicinando la data di scadenza del tuo contratto assicurativo e non ti sei trovato bene con la tua attuale compagnia, è importante cominciare subito la ricerca di una soluzione alternativa. Se vuoi trovare quella più adatta alle tue esigenze e in linea con il tuo budget, non devi fare altro che compilare il nostro questionario informativo e calcolare online il tuo preventivo.

Le Raccomandazioni dei Nostri Esperti

  • Leggi sempre la Nota Informativae prendi visione delle condizioni di assicurazione prima di sottoscrivere una polizza di responsabilità civile
  • Prendi nota delle esclusioni, sospensioni e limitazioni delle garanzie indicate nella polizza che possono dar luogo alla riduzione o al mancato pagamento dell’indennizzo
  • Tieni presente che le coperture assicurative previste dalla tua polizza sono prestate dalla compagnia con specifiche franchigie, scoperti e massimali
  • Controlla bene i dati e le dichiarazioni relativi alla tua attività che fornisci alla compagnia in sede di conclusione del contratto. Eventuali inesattezze potrebbero comportare effetti sulla prestazione, ossia, potresti perdere il diritto all’indennizzo o andare incontro alla cessazione dell’assicurazione
  • Al fine di un corretto calcolo del premio, devi dare comunicazione scritta alla tua compagnia di tutto ciò che può portare a un aggravamento o diminuizione del rischio
  • In caso di sinistro, devi comunicare entro 3 giorni per iscritto al tuo Intermediario Assicurativo la data, ora, luogo dell’evento, le modalità di accadimento e la causa che lo ha determinato, l’importo approssimativo del danno
  • Ricorda che la compagnia a cui ti affidi può, per legge, recedere dall’assicurazione a seguito di un paticolare sinistroo alla luce di un’alta sinistrosità del contraente

Compila il modulo online e inizia a personalizzare la tua polizza. Se lo riterrai opportuno, un nostro consulente si metterà a tua completa disposizione per qualunque tipo di chiarimento o per confezionare un preventivo ancora più personalizzato.

Ti potrebbe interessare